Recensione Hovast Torcia LED

La presenza di una torcia è praticamente indispensabile, per vari motivi, all’interno delle nostre abitazioni.

Per quanto siamo ormai abituati alla presenza degli smartphone e delle loro luci, la luminosità emessa è generalmente bassa, troppo bassa se dobbiamo fare dei lavori in casi in cui, per esempio, venga a mancare la corrente elettrica, o dobbiamo illuminare interni od esterni particolarmente bui.

In questa pagina andremo a recensire così un’interessante torcia elettrica Led, caratterizzata da un costo davvero basso che può risultare utile in diverse situazioni, sia di emergenza che non: noi l’abbiamo provata ed utilizzata, e vi daremo tutte le informazioni al riguardo.

Torcia Led Hovast: caratteristiche tecniche

Iniziamo dalle caratteristiche tecniche di questo interessante prodotto, con la relativa scheda tecnica e la descrizione delle diverse funzioni.

  • Peso: 300 grammi
  • Dimensioni: 16x10x5 cm;
  • Potenza batteria: 2200 mAh
  • Batteria ricaricabile: si
  • Funzionamento a pile: si
  • Durata batteria: circa 20 ore (luminosità minima)
  • Distanza di illuminazione: fino a 300 metri
  • Luminosità (massima): 2000 Lumen
  • Impermeabile alla polvere: Si
  • Impermeabile all’acqua: No

La torcia led si presenta come una normale torcia dall’aspetto allungato, con un manico nel quale si possono inserire le batterie e nella parte anteriore il led che emette la luce. Il peso è quello che potremmo aspettarci dalla torcia, che non è leggerissima ma si tiene bene in mano senza appesantire il braccio.

La caratteristica che colpisce maggiormente è la presenza di un’altissima luminosità: 2000 Lumen (teorici, come vedremo più avanti) corrispondono alla luminosità di 150 Watt delle “vecchie” lampadine a incandescenza, e se non fosse per il fascio di luce direzionale sarebbe tranquillamente in grado di illuminare un’intera stanza. Per cui stiamo davvero parlando di una torcia led potentissima!

La presenza del fascio direzionale, comunque regolabile entro certi limiti, rende luminosissima l’area illuminata e più buie le circostanti; tuttavia, se la utilizziamo per illuminare il soffitto la luce riflessa permette di vedere discretamente in tutta la stanza, potendo così sopperire alla momentanea mancanza della luce elettrica.

La durata della batteria è variabile in base all’intensità del fascio luminoso, di cui parleremo nel paragrafo seguente; tenendo una luminosità bassa possiamo farla arrivare anche a 20 ore di autonomia, che diventano circa 3-4 ore quando aumentiamo la luminosità al massimo.

La torcia è dotata di una batteria ricaricabile tramite USB, ed è tra l’altro compatibile con la tecnologia QuickCharge degli smartphone (è necessario però un caricabatterie compatibile); questo significa che pochi minuti di carica sono in grado di garantire diversi minuti di luce, mentre in un paio d’ore di ricarica possiamo avere la batteria alla carica massima.

Tuttavia, essendo una torcia d’emergenza non è strano usarla quando manca la corrente, quindi trovarsi nell’impossibilità di caricarla; per questo motivo è possibile utilizzare anche delle pile ministilo (AAA) la cui energia verrà utilizzata qualora sia terminata quella della batteria principale. Per ovviare al problema della mancanza di corrente, può essere utile averle a disposizione insieme alla torcia.

Interessante poi la certificazione IPX6, che non conferisce l’impermeabilità all’acqua ma rende la torcia resistente alla polvere, una caratteristica molto importante se la teniamo ferma per molto tempo (e potrebbe avere dei malfunzionamenti con il passare del tempo).

Torcia Led Hovast: come funziona

Il funzionamento della torcia è molto semplice. Nella parte posteriore è presente un solo pulsante che, premuto più volte, permette di attivare le cinque modalità luminose della torcia, che sono le seguenti:

  • La luminosità bassa;
  • La luminosità media;
  • La luminosità massima, la più alta;
  • L’effetto stroboscopico, che permette di richiamare l’attenzione;
  • L’illuminazione a segnale SOS nell’alfabeto morse, utile in situazioni di necessità.

Pressioni ripetute del pulsante permettono di cambiare tra le diverse modalità o spegnere la torcia, mentre una pressione più lunga porterà la torcia alla luminosità più bassa, quella che abbiamo quando la accendiamo.

Interessante la possibilità di modificare lo zoom, che può ingrandire l’area di illuminazione di circa 2000 volte; possiamo quindi avere una luce intensissima concentrata ad un’area di pochi centimetri (circa una decina di centimetri quadrati) o un cerchio molto più grande che, alla distanza di quattro metri dalla superficie illuminata, forma un cerchio di circa 1,5 metri di diametro. Chiaramente questo cambia in base alla distanza dell’oggetto che illuminiamo, tuttavia possiamo dire che con uno zoom basso il fascio di luce è in grado di illuminare anche oggetti che sono molto distanti, ad esempio costruzioni che si trovano a 100-200 metri, nel buio completo.

Torcia Led Hovast: la nostra prova, pro e contro

Le nostre prove non sono state eseguite, per ovvi motivi, in situazioni di emergenza, ma abbiamo provato la torcia in diversi momenti e in diverse situazioni, con il prodotto che si è presentato al massimo in ognuna delle situazioni.

Abbiamo provato ad utilizzarla all’aperto durante la notte, con una bassa luce lunare all’interno di una strada di campagna; la torcia non ha avuto difficoltà, a luminosità massima, ad illuminare la strada e le case circostanti, che si trovavano all’incirca a 100-200 metri di distanza da dove ci trovavamo. La capacità luminosa perde oltre queste distanze, ma il fascio di luce è più che sufficiente per capire dove muoversi.

Passando agli interni, abbiamo provato la torcia sia in casa non illuminata dalla corrente, di notte, sia in scantinati, e in tutte le situazioni si è dimostrata ottima; non solo alla luminosità massima era possibile illuminare benissimo gli oggetti, ma puntandola sui soffitti (chiari) la luce riflessa permette di avere un’ottima visibilità in tutta la stanza, senza problemi di alcun tipo. La durata della torcia permette tranquillamente di esplorare una stanza senza limiti stringenti di tempo.

Un’ultima prova importante è quella dell’utilizzo nella stanza del quadro elettrico, dove sono presenti i contatori; in questo caso abbiamo notato come la massima luminosità è anche troppo alta rispetto a quella necessaria per eseguire le comuni operazioni diagnostiche, tanto che siamo stati costretti ad abbassarla. Inutile dire che la visibilità, specialmente con il focus al massimo (cioè con un raggio ampio) è ottima e consente di eseguire tutte le operazioni in comodità e senza limiti particolari.

Pro e contro

Le caratteristiche positive che abbiamo riscontrato in questa torcia sono davvero tante, e sono tutte molto interessanti, pertanto possiamo affermare senza timori, che si tratta a tutti gli effetti di una torcia led professionale.

La luminosità è ottima, così la possibilità di modificare il fascio di luce a seconda delle necessità; interessante anche la possibilità di poter utilizzare sia la batteria ricaricabile che le Stilo, che si possono rivelare utili in caso di necessità.

E poi, naturalmente, c’è il rapporto qualità/prezzo, forse la caratteristica migliore per questa torcia che, per quello che offre, è davvero un acquisto interessante!

L’unico contro che abbiamo riscontrato riguarda la luminosità effettiva: se la pubblicità dichiara infatti 2000 lumen, questi dalle nostre prove (effettuate con un test specifico, e anche confrontando altre torce dalla potenza simile) sono risultati non raggiunti, con una luminosità che si aggira sui circa 1000 lumen.

Dal punto di vista pratico, degli utilizzi che abbiamo provato, non fa in realtà una reale differenza, perché l’illuminazione c’è ed è davvero valida, per un rapporto qualità/prezzo interessantissimo; tuttavia, se la torcia deve essere acquistata per attività particolari, oppure perché effettivamente c’è bisogno di 2000 lumen di potenza, consigliamo l’acquisto di torce maggiormente performanti.

Nel complesso, tuttavia, possiamo dire di essere completamente soddisfatti da questa torcia e da quello che riesce ad offrire, specialmente se l’acquisto “semplice” è stato fatto per utilizzarla in situazioni di necessità o di emergenza.